Giorni

TITOLO ORIGINALE: Giorni
REGIA DI: Laura Muscardin
CAST: Thomas Trabacchi, Monica Rametta, Davide Bechini, Riccardo Salerno, Paola Gassman,Riccardo De Filippis
SCENEGGIATURA: Laura Muscardin, Monica Rametta, Davide Osorio
FOTOGRAFIA: Sabrina Varani
MONTAGGIO: Walter Fasano
SCENOGRAFIA: Giuliano Pannuti
COSTUMI: Alberto Moretti
MUSICA: Ivan Iusco, Nicola Cipriani
PRESENTATO DA: Francesco Paolo Montini
PRODUTTORE: Francesco Paolo Montini
PRODUZIONE: Movie Factory, con il contributo del MiBACT
DISTRIBUZIONE: Movie Factory [IT]
PAESE: Italia
ANNO: 2001
DURATA: 80′
FORMATO: 35mm – colore
ASPECT RATIO: 1:1.85
SONORO: Dolby stereo
USCITO IN SALA: 23/11/2001
PREMI E FESTIVAL: Festival Internazionale del Cinema dell’Uruguay 2008: La Meglio Gioventù; Semana del Cine Italiano: “La meglio Gioventù” 2007: Panorama; Queer Lisboa 2004: In Concorso; Annecy Cinema Italien 2003: Panorama; FebioFest 2003: Sezione: Another Shore (Gay & Lesbian); Festival International du Film d’amour de Mons 2003: Panorama: Cinema Italiano; Italian Film Festival in Scotland 2003: Nuovo Cinema; Festival des Films du Monde de Montréal 2002: Cinéma du Monde; Festival du Film Italien de Villerupt 2002: Premio della Giuria; Karlovy Vary International Film Festival 2002: Another Wiev; Open Roads: New Italian Cinema 2002: Panorama; Rio De Janeiro International Film Festival 2002: Sezione: Mundo Gay; Torino Gay & Lesbian Film Festival 2002: Sezione: Eventi Speciali

Claudio, 35 anni, dirigente di banca è sieropositivo da dieci anni. Le sue giornate sono scandite dagli orari in cui deve prendere le medicine, dalle visite mensili di controllo, dalla corsa abituale giornaliera e dalla sua relazione con Dario; un rapporto solido che viene messo in crisi dall’incontro con Andrea, un giovane e attraente cameriere. L’amore incondizionato di Andrea travolge Claudio e la sua abitudinaria esistenza. Claudio è nello stesso tempo attratto e impaurito dalla passione di Andrea nei suoi confronti, da quell’amore incondizionato, da quell’apparente semplicità che lo rende così diverso…